Custodia sicura e trasparente

CheckSig rigetta la sicurezza basata su segreti operativi e adotta un protocollo di custodia pubblico: due livelli cold storage, tre stadi autorizzativi a firma multipla, prelievi temporizzati e cinque aziende indipendenti coinvolte.

L’importanza della custodia professionale

Per custodire i propri Bitcoin è necessario custodire le cosiddette “chiavi private”: chiunque le abbia può infatti trasferire irreversibilmente i fondi associati; perderle o farsele rubare comporta la perdita dei propri Bitcoin. Per questo, la custodia fai-da-te è consigliabile solo a utenti tecnici e per importi ridotti. Inoltre l’utente è esposto a frodi e aggressioni, oltre al rischio di non riuscire a trasferire i fondi ai propri eredi in caso di incidente.

Anche mantenere i propri fondi sulle borse di scambio è una prassi poco sicura, ragionevole solo per esigenze di trading. Infatti, per esigenze operative le borse sono costrette a mantenere larga parte dei propri fondi in “hot wallet” accessibili da remoto: non sono infrequenti i casi di hack anche a danno di borse di scambio molto note. Inoltre, tipicamente le borse non dispongono di coperture assicurative.

Sono problematiche alle quali sia gli investitori privati che quelli istituzionali devono far fronte: basti pensare alle implicazioni in termini di responsabilità, sicurezza personale, eredità e fiscalità. Per questo CheckSig offre un servizio di custodia completo, prendendosi interamente carico della sicurezza dei fondi contro attacchi esterni, tentativi di frode e minacce fisiche. Con in più la tranquillità delle garanzie assicurative.

Scopri perché CheckSig è differente dagli altri

Cosa succede se:

Perdi le tue chiavi private o non riesci più ad accedere?

Con un wallet tradizionale (ad es. Electrum, Ledger)

I tuoi fondi sono perduti per sempre.

Con un wallet multifirma (ad es. Conio, Green)

L’azienda che ti fornisce il wallet può aiutarti a recuperare i tuoi fondi.

Con CheckSig

Il rischio non sussiste, perché CheckSig gestisce direttamente le chiavi private, attraverso un sistema a due livelli autorizzativi, multifirma (con 11 chiavi coinvolte), dotato di molte ridondanze. E anche nel caso estremo in cui CheckSig perdesse diverse chiavi private, dispone di avanzati sistemi di disaster recovery basati su chiavi esterne controllate congiuntamente a soggetti terzi indipendenti.

Vieni convinto con l’inganno o con la violenza a trasferire i tuoi fondi a qualcun altro?

Con un wallet tradizionale (ad es. Electrum, Ledger)

I tuoi fondi sono con ogni probabilità perduti per sempre. Meglio denunciare l’accaduto alla polizia postale, ma un truffatore esperto difficilmente avrà lasciato tracce.

Con un wallet multifirma (ad es. Conio, Green)

I tuoi fondi sono con ogni probabilità perduti per sempre. Meglio denunciare l’accaduto alla polizia postale, ma un truffatore esperto difficilmente avrà lasciato tracce. L’azienda che ti fornisce il wallet non è in grado di aiutarti a recuperare i tuoi fondi e non ha coperture assicurative per risarcire il danno.

Con CheckSig

Lo scenario è al limite dell’impossibile: il truffatore dovrebbe hackerare sia la tua email sia il tuo telefono, superare la videochiamata di controllo degli operatori CheckSig, e aspettare cinque giorni lavorativi senza che né tu né il team CheckSig identifichi il tentativo di frode. Ma se anche tutto questo accadesse, puoi stare tranquillo: le coperture assicurative di CheckSig coprirebbero l’ammontare del danno.

Il protocollo di custodia più sicuro al mondo.

La sicurezza dei tuoi fondi è di importanza cruciale. Per questo CheckSig ha studiato e progettato un protocollo di custodia capace di fornire la soluzioni più sicura al mondo, assicurata e attestata da auditor indipendenti. Il protocollo prevede un sistema con tre distinti livelli autorizzativi, tutti a firma multipla (per un totale di 11 chiavi), e due livelli di custodia disconnessi da internet: il “Frozen” e il “Cold” wallet.

  • No security-by-obscurity.
    Il protocollo è talmente robusto da essere interamente pubblico, senza nulla da nascondere.
  • Massima visibilità sui fondi.
    Chiunque può verificare la giacenza totale del caveau di CheckSig e tutte le movimentazioni in entrata e in uscita, attraverso la Prova di Riserve.
  • Controllo di soggetti terzi indipendenti.
    L’apertura della cassaforte CheckSig può avvenire solo con l’autorizzazione di soggetti indipendenti che verificano importo e destinazione di ogni prelievo.

La custodia sicura di CheckSig

Vuoi saperne di più?

LinkedIn logo YouTube logo Instagram logo Buzzsprout logo Email logo Info logo
© 2022 CheckSig S.r.l. - P.IVA 11028330964
Privacy policy Cookie policy Preferenze cookie