aprile 21, 2023

Redazione

Presentazione del XV report trimestrale del Digital Gold Institute

Si è svolta martedì 18 aprile 2023 la presentazione della quindicesima edizione del report trimestrale su ecosistema Bitcoin, crypto-asset e blockchain curato dal Digital Gold Institute, il principale think tank italiano dedicato al fenomeno Bitcoin e alla scarsità in ambito digitale. La registrazione della presentazione e le slide sono disponibili sul sito dell’Istituto www.dgi.io/reports.

Ferdinando Ametrano, Direttore Scientifico del DGI e docente di “Bitcoin and Blockchain Technology” a Milano-Bicocca e Parigi ESSEC Business School, ha dichiarato: “Il primo trimestre 2023 ha visto Bitcoin mettere a segno una performance positiva del 73%, la migliore degli ultimi due anni, con una volatilità sostanzialmente stabile e una diminuzione della correlazione con l’azionario. Un Bitcoin che, a dispetto dei necrologi letti negli scorsi mesi, si conferma vivo e vegeto e reclama il suo ruolo leader della liquidità: i volumi scambiati quotidianamente sono circa 20 miliardi di dollari, 300 volte i volumi di Apple (circa 65 milioni), il 68% dei volumi cripto globali (stablecoin esclusi), con Ether seconda al 22% e il resto a spartirsi un trascurabile 10%”.

Sul fronte della rilevanza del mondo cripto per i mercati finanziari, Ametrano ha evidenziato che “nonostante i crack e gli scandali del 2021 (FTX, Celsius, Terra/Luna) e l’onda lunga arrivata in Italia col fallimento di The Rock Trading a febbraio, il mercato finanziario tradizionale prosegue nell’adozione delle cripto come asset di investimento. Bitcoin e Ether sono esplicitamente offerti da Fidelity e persino dalle Poste Svizzere (controllate direttamente dal governo elvetico). Sul fronte degli investimenti in start-up cripto italiane, è invece sempre più attivo un player rilevante del risparmio gestito come Azimut. Certamente ci sono ancora timori legati ai problemi contabili e regolamentari di player sistemicamente rilevanti come Binance e il gruppo DCG (che controlla GrayScale, Genesis e Coindesk ed ha coinvolto nelle sue sorti anche Gemini), ma il mercato sembra distinguere sempre meglio tra le qualità degli asset cripto e la reputazione di certi attori che sguazzano in un ecosistema ancora poco affidabile”.

In conclusione, Ametrano ha notato come il mercato cripto sia rilevantissimo anche in Italia: “i dati forniti da Banca d’Italia nel suo bollettino economico di gennaio 2023 mostrano che un numero sempre maggiore di famiglie, specialmente quelle nel quartile a più alto reddito, investe in cripto. A partire da questi dati, si può stimare che il patrimonio cripto delle famiglie italiane sia oggi pari a circa 5 miliardi di euro. Un valore di per sé già significativo, ma di cui è facile prevedere una crescita: i patrimoni gestiti dal private banking italiano superano i mille miliardi e, prima o poi, fosse anche solo a scopo di diversificazione, una percentuale tra l’1% ed il 3% vorrà entrare nel mondo cripto”.

È consuetudine che alla presentazione del report trimestrale DGI intervenga un ospite qualificato. Questa è stata la volta di Alberto Grisoni, Direttore di AziendaBanca: “il racconto del mondo cripto fatto dai media risente di visioni opposte, quasi ideologiche, tra sostenitori e detrattori, in primis di Bitcoin”, ha esordito Grisoni. “Questo concentra l’attenzione su alcuni aspetti, soprattutto negativi, come truffe o frodi legate al mondo cripto. Mentre dei medesimi fenomeni troviamo, spesso, narrazioni totalmente opposte da parte dei due lati della barricata: pensiamo al consumo energetico delle criptovalute, oppure all’effettivo utilizzo dei cripto asset per transazioni legate al crimine. In entrambi i casi è facile trovare analisi e commenti di segno opposto, in una dialettica che rende molto difficile, per i non addetti ai lavori, farsi un’idea chiara”.

Il report DGI è trimestrale: il prossimo appuntamento per commentare il secondo trimestre 2023 è mercoledì 12 luglio. Nel frattempo, gli aggiornamenti settimanali su Bitcoin e dintorni sono ogni venerdì alle 18 nella rassegna stampa CryptoWeek.

Informazioni e contatti

Fondato nel 2018, il Digital Gold Institute (www.dgi.io) è il principale think tank italiano dedicato al fenomeno Bitcoin, inteso come esperimento per la creazione della scarsità in ambito digitale. DGI promuove Bitcoin nel dibattito pubblico e nel mondo accademico attraverso ricerca e sviluppo, formazione, consulenza operativa e strategica. Inoltre, sostiene iniziative imprenditoriali nel campo cripto. Nel 2019, come spin-off dell’Istituto, è nata CheckSig, che ha la missione di semplificare l’investimento in Bitcoin e asset digitali per investitori privati e istituzionali. In partnership con l’Università degli Studi di Milano-Bicocca, DGI è membro fondatore del Crypto Asset Lab, la cui conferenza annuale è co-organizzata assieme alla direzione generale Joint Research Center della Commissione Europea.

aprile 21, 2023

Redazione

Condividi: Social shareSocial shareSocial shareSocial shareSocial share

Apri il conto

Il conto consente l'accesso a tutti i servizi CheckSig.
Servizi impeccabili, a condizioni estremamente vantaggiose.

Informazioni

Leggi le risposte alle domande frequenti (FAQ).
Hai ulteriori domande? Parlane con il team CheckSig.

Twitter logo Facebook logo Linkedin logo Youtube logo Instagram logo Buzzsprout logo Email logo Info logo Info logo
CheckSig logo vertical

Scarica l'app CheckSig

app store icon Google play icon
Swiss award

© 2023 CheckSig S.r.l. Società Benefit - P.IVA 11028330964 | CheckSig Suisse AG - CHE-183.628.610

PRIVACY POLICY COOKIE POLICY PREFERENZE COOKIE